Zungoli, dove l’antico è vita


Piccolissimo borgo situato nell’ entroterra irpino, delimita i confini campani con quelli della regione Puglia. Terra di confine dunque, ma anche strategica sin dall’ antichità, percorsa com’ era dalle strade romane Appia e Traiana e dalle rispettive diramazioni Erculea ed Herdonitana; strade che insieme al tratturo Pescasseroli-Candela ebbero un ruolo importante nello sviluppo socio-economico di Zungoli. Situato su un colle a circa 650 m s.l.m, dalla cui sommità padroneggia il maestoso castello di origine Normanna. Il borgo si estende ai piedi del castello, tra grotte e case pontili, chiese ed eleganti palazzi, racchiuso nelle sue mura, dove il tempo sembra essersi davvero fermato. L’abitato è circondato da campi fertili, coltivazioni di grano si alternano a pascoli ed oliveti, a testimonianza della storica vocazione agricola.

Museo all'aperto


Oggi Zungoli è un vero e proprio museo all’aperto, dove ogni suo angolo profuma di storia; visitabile 365 giorni all’anno, con la possibilità di visite guidate del borgo e del Castello. La bellezza, la vivibilità, la storicità, tutti ingredienti che rendono Zungoli protagonista di numerose iniziative e motivo per cui dal 2015 fa parte del club dei Borghi più belli d’Italia.